Come abbinare l’abito grigio

frankgallucci letasca persol
L’altro mondo
27 aprile 2017
Le “Stan Smith”
4 maggio 2017
frankgallucci moscot

 

  • Large photos
  • Small photos

Photo by ChillaxingRoad

 

Nel panorama degli abiti da uomo il grigio rappresenta una delle pietre miliari. Tendenzialmente è una tipologia di colore che sarà quasi sempre seconda al blu, perché comunque vada il tono scuro è più semplice da indossare e funge da passe-partout. Per un guardaroba ben assortito le varie declinazioni del grigio devono assolutamente essere presenti perché i vari gradi di colore si prestano a differenti situazioni. Se è pur vero che il grigio antracite fa da contraltare al blu notte è altrettanto doveroso considerare il grigio chiaro che indosso oggi, molto più semplice dell’azzurrino.

Oggi alcune pillole per capire come abbinare al meglio e velocemente un abito grigio!

Questa gradazione è consigliata per un look diurno e si sposa bene con gli ambienti molto business perché comunica fermezza ma nel contempo non trasmette quella tipica rigidità dovuta ad abiti istituzionali. Chiaramente i colori ammessi per la scelta delle camicie si circoscrivono ai canonici due: azzurro o bianco…sarebbe ammesso anche il rosa ma non si presta molto per degli incontri o dei meeting di cruciale importanza per cui questo colore lasciamolo per alcuni giorni in cui l’ordinaria amministrazione la fa da padrone sulla straordinaria.

E le scarpe?

Beh gli integralisti del grigio non si sposteranno mai dal rispondere: NERE OVVIAMENTE… ma sapete come la penso e cioè che anche in questo ci vuole un po’ di morbidità. Sicuramente il miglior abbinamento ricade sul classico nero ma anche il testa di moro scuro si presta bene purché non ci siano scelte che ripiegano sul nero riguardo la cravatta o la cintura: il tutto dovrà essere perfettamente bilanciato.

Le calze si o no? Se si di che colore?

Vi parla uno che da aprile in poi indossa l’abito senza la calza ma in situazioni lavorative la calza va indossata punto e basta. Per il colore dipende molto dalla scarpa quindi se si opta per una scarpa nera allora la calza dovrà essere nera o al massimo grigia mentre se si opta per una scarpa testa di moro allora si può scegliere di indossare una calza color vinaccio che risulta come una sorta di continuazione cromatica della scarpa.

E gli accessori?

Sono proprio loro che decretano il giudizio finale di un look o per lo meno l’attenzione che l’uomo mostra verso se stesso..personalmente non amo le cravatte nere per cui come in questo caso, scelgo una cravatta blu notte la quale pende più verso il nero che al blu in maniera tale da non creare un match distonico. La pochette o “fazzoletto da taschino” dello stesso colore della camicia per dare un tocco di colore bilanciato a quest’ultima…tranquilli la cravatta non rimarrà da sola perché cromaticamente parlando si riallaccia alla scarpa…qualora invece la vostra scelta della scarpa ricada sul testa di moro allora la cravatta sarà più adatta se la indosserete vinaccio spento. Da evitare tutte le cravatte con tessuti lucidi..sono totalmente fuori contesto!!!

 

Frank Gallucci