Steve McQueen
14 ottobre 2015
Le regole dello smoking
14 ottobre 2015

“Corri corri cappuccetto

corri corri nel boschetto.

Buio Tetro

guarda dietro.

Oscuro antro

IL LUPO CATTIVO”

 

 

Creato nel lontano 1997, Méchant Loup, il lupo cattivo, è una fragranza a mio dire molto autunnale.

Costruito intorno al tema del nocciolo, ricorda una passeggiata tra le fronde di un bosco.

Forti, perciò, le note di legno e muschio che giungono alle nostre narici, attorniate da accenni di spezie, pepe e peperoncino, e da accordi di patchouly, mirra e fava tonka.

Grazie alla presenza di anice stellato e liquerizia non risulta un profumo spiccatamente caldo, ma rimane piuttosto “tiepido”. Sicuramente fa parte della categoria dei legnosi, molto boisé, alquanto selvaggio.

 

Chiudiamo gli occhi.

Immaginiamo, inalando la fragranza, di camminare in un bosco in autunno, foglie sui rami poche, per terra molte. Un fitto sentiero boschivo, tra alberi ed arbusti, costellato di foglie rosse, bordeaux, arancione, ocra. Felci denotate dal tono fougere iniziale.

Addentriamoci piano piano nel fitto della foresta.

La luce si fa più tenue, passiamo lentamente ad un’atmosfera più oscura, più dark.

Ad un tratto scricchiolano i rami per terra. Si spostano gli arbusti, le foglie. Un’enorme figura scura si staglia alle nostre spalle: è il Lupo Cattivo!

 

 

frank gallucci

 

Profumo decisamente particolare , molto buono, a mio parere, benchè si scosti dai miei accordi preferiti, Oud in primis.

Enorme pecca: troppo labile, dura davvero poco.

Sillage non troppo forte, piuttosto moderato. Ciò perchè è prodotto solamente in versione Eau de Toilette. Putroppo.

 

profumo

Classica bottiglia dell’artisan, eptagonale di spesso vetro,

è proposto in formato 50 ml o 100ml di EdT, prezzo circa 75-85€ il primo, 100-115€ il secondo.

Reperibile presso la profumeria Mazzolari (Galleria San Babila) e l’olfattorio (in tutti i negozi del brand).

 

 

A cura di Federico Lapo Bonini